Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapina col taglierino in gelateria: la mente era proprio il gelataio

 

Due persone sono state arrestate e una terza è stata sottoposta all'obbligo di firma a metà gennaio 2018 per una rapina nella gelateria La Romana di via Madama Cristina 73 lo scorso 28 settembre 2017. 

Si tratta di due italiani di 19 e 21 anni residenti a Torino e Buriasco, mentre a restare in libertà è un 20enne di Nichelino, che ha fatto da palo durante il colpo e retto la bicicletta all'autore materiale della rapina.

La mente del colpo, secondo quanto risultato dalle indagini, era il 21enne, dipendente dell'attività, che aveva pianificato l’azione nei dettagli.

Il commesso-basista (il 21enne di Buriasco) ha svuotato il cestino della spazzatura all’esterno della gelateria al termine della giornata lavorativa (mercoledì), nonostante tale incombenza sarebbe dovuta avvenire soltanto il sabato sera. Per compiere tale operazione ha sollevato per metà una delle due saracinesche dopo che questa era stata già chiusa dalla collega. Erano questi i due segnali concordati con i complici per dare il via alla rapina. Il bottino del colpo, per cui era stato utilizzato un taglierino, era stato di 900 euro.

I rapinatori sono stati identificati grazie alle immagini della videosorveglianza della gelateria e di altri negozi della zona.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento