Punta il revolver contro la commessa e svuota la cassa della farmacia: in manette un rapinatore

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Aveva pensato a ogni minimo dettaglio, ma a rovinargli la festa, venerdì 3 maggio 2019, sono stati gli uomini del nucleo radiomobile dei carabinieri. A finire in manette con l'accusa di rapina a mano armata e detenzione e porto illegale di arma clandestina è stato un 26enne romeno senza fissa dimora. 

L'uomo ha tentato il colpo grosso e per farlo aveva progettato un piano da manuale del crimine. Il suo obiettivo la farmacia Bernardi di via Duchessa Jolanda a Torino. L'uomo, a volto coperto e armato di revolver, entra dentro l'esercizio commerciale urlando e puntando l'arma contro le farmaciste. Per non lasciare impronte indossa addirittura dei guanti. Si fa sbloccare la cassa, dalla quale preleva l'incasso giornaliero che è poco superiore a 800 euro, e scappa.  

La sua fuga però non dura molto perché all'altezza di via Groppello alcuni agenti a bordo di una gazzella del nucleo radiomobile dei carabinieri lo notato. I militari si gettano all'inseguimento e riescono a bloccarlo. Il rapinatore ha ancora indosso il revolver carico utilizzato per minacciare le farmaciste. Le indagini porteranno i carabinieri a scovare persino alcune tute da imbianchino all'interno di un cassonetto all’angolo della strada che l'uomo aveva utilizzato per camuffarsi prima della rapina. 

Potrebbe Interessarti

  • Automobilisti bloccati dai ciclisti che urlano: “Non arrabbiatevi, aprite gli occhi”

  • Pioggia e grandine su mezza provincia, serata di allagamenti e disagi

  • Bus prende fuoco al capolinea, paura per i passeggeri

  • Torino Pride 2019, Luxuria: "Non è una carnevalata, chi lo dice offende migliaia di cittadini"

Torna su
TorinoToday è in caricamento