Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Punta il revolver contro la commessa e svuota la cassa della farmacia: in manette un rapinatore

 

Aveva pensato a ogni minimo dettaglio, ma a rovinargli la festa, venerdì 3 maggio 2019, sono stati gli uomini del nucleo radiomobile dei carabinieri. A finire in manette con l'accusa di rapina a mano armata e detenzione e porto illegale di arma clandestina è stato un 26enne romeno senza fissa dimora. 

L'uomo ha tentato il colpo grosso e per farlo aveva progettato un piano da manuale del crimine. Il suo obiettivo la farmacia Bernardi di via Duchessa Jolanda a Torino. L'uomo, a volto coperto e armato di revolver, entra dentro l'esercizio commerciale urlando e puntando l'arma contro le farmaciste. Per non lasciare impronte indossa addirittura dei guanti. Si fa sbloccare la cassa, dalla quale preleva l'incasso giornaliero che è poco superiore a 800 euro, e scappa.  

La sua fuga però non dura molto perché all'altezza di via Groppello alcuni agenti a bordo di una gazzella del nucleo radiomobile dei carabinieri lo notato. I militari si gettano all'inseguimento e riescono a bloccarlo. Il rapinatore ha ancora indosso il revolver carico utilizzato per minacciare le farmaciste. Le indagini porteranno i carabinieri a scovare persino alcune tute da imbianchino all'interno di un cassonetto all’angolo della strada che l'uomo aveva utilizzato per camuffarsi prima della rapina. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento