Raid violento al ristorante di Torino Centro contro l'esponente del gruppo concorrente, nei guai quattro Ultras Granata

Due arrestati e due denunciati

Nella serata di ieri, mercoledì 14 luglio 2021, gli agenti della Digos di Torino hanno eseguito misure cautelari in carcere nei riguardi di due leader del gruppo Ultras Granata, italiani di 19 e 24 anni, entrambi con precedenti e sottoposti a divieto di accesso agli impianti sportivi (Daspo), accusati, in concorso con altri personaggi in corso di identificazione, dei reati di rapina, lesioni e danneggiamento aggravati. Due altri ultrà, un 17enne e un 23enne italiani anche loro già sottoposti allo stesso divieto, è stato denunciato a piede libero. Eseguite perquisizioni nei confronti di tutti e avviate le procedure di aggravamento dei Daspo.

Sono stati identificati come alcuni degli autori del raid contro il ristorante La Caravella di via Vasco a Torino avvenuto la sera dello scorso 19 giugno, quando, avendo riconosciuto un aderente al gruppo rivale dei Torino Hooligans, un gruppo degli Ultras Granata aveva fatto irruzione nel déhors del locale aggredendo anche altri clienti, rovesciando e lanciando sedie, piatti e bottiglie di vetro. Nell'occasione il gruppo aveva anche rubato il telefono e il portafogli della vittima, che aveva riportato lesioni con prognosi di dieci giorni per trauma alla spalla sinistra, e di un altro avventore, allontanandosi subito dopo a bordo di due autovetture.

Si parla di

Video popolari

Raid violento al ristorante di Torino Centro contro l'esponente del gruppo concorrente, nei guai quattro Ultras Granata

TorinoToday è in caricamento