Torino, dopo il furto (28mila euro di danni) raccolti 18mila euro per Spazio211: la gara di solidarietà

Il locale è stato svaligiato nella notte tra il 29 e il 30 dicembre

Questa volta al danno non ha fatto seguito la beffa, ma la solidarietà. A raccontarlo sono gli stessi gestori dello Spazio211 di via Cigna, locale inattivo a causa del covid19 da quasi un anno che nella notte tra il 29 e il 30 di dicembre del 2020 ha subito un furto che ha portato un danno economico quantificato in 28.000 euro circa. 

Una botta che avrebbe potuto piegare definitivamente le ginocchia di quell'attività, cosa che non è avvenuta grazie alla pronta reazione di chi quel luogo lo ha amato. Tra questi i tanti torinesi che negli anni vi hanno passato almeno una serata o che lo hanno utilizzato come sala prove, ma anche i musicisti e i gruppi musicali che vi hanno suonato e le agenzie di booking che con loro hanno collaborato. 

"Diciamoci la verità, non fosse stato per questo tipo di iniziativa difficilmente avremmo potuto iniziare a mettere il posto in sicurezza e a riparare i danni subiti", racconta Marco Basiletti dello Spazio211, "Purtroppo non facendo attività ormai da un anno anche le nostre economie sono ridotte al limite e questo contributo economico ci sta dando la possibilità di fare i lavori". Sì, perché la solidarietà si è concretizzata in una raccolta fondi che al momento ha raggiunto ben 18.381 euro.

Domenica 10 gennaio si terrà l'ennesima dimostrazione di solidarietà attravero un'asta online dalle 18 a mezzanotte durante la quale musicisti torinesi metteranno all'asta oggetti personali per contribuire a sostenere la riapertura del locale. 

Si parla di

Video popolari

Torino, dopo il furto (28mila euro di danni) raccolti 18mila euro per Spazio211: la gara di solidarietà

TorinoToday è in caricamento