rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022

La protesta dell'associazione: volontari incatenati alla recinzione per parlare con la sindaca

Chiedono al Comuni spazi per poter operare

"Incatenati dalla burocrazia", recitava uno dei tanti cartelli che questa mattina, martedì 29 settembre, è stato esposto davanti all'ex sede della Scuola Materna Centro Europa C di via Rubino 82 a Mirafiori Nord. Questa volta però gli uomini e le donne in presidio sono voluti andare oltre e fare un gesto estremo che potesse fungere da cassa di risonanza per avere quell'attenzione che pretendono e credono di meritare. In via Rubino questa mattina volontari dell'associazione 'I buffoni di corte onlus' e i ragazzi con disabilità intellettiva che ne fanno parte si sono incatenati alla recinsione di quella scuola che per loro è il simbolo di un disagio sempre più grosso. 

Hanno protestato perché a loro avviso a Torino sono troppi gli spazi inutilizzati e lasciati al degrado che potrebbero essere concessi alle tante realtà associative che ogni giorno operano sul territorio e colmano un vuoto che spesso è lasciato anche dalle istituzioni che non sono in grado di portare avanti politiche sociali sufficienti. 

Un esempio è proprio l'ex Scuola Materna Centro Europa C di via Rubino. Chiusa un anno fa, oggi è decadente: erba incolta, giochi per i bimbi lasciati all'incuria, tapparelle rotte e le bandiere poste sopra la porta d'ingresso stracciate e sbiadite. "Non andrò via fino a quando non potrò parlare con la sindaca", dice Luca Nicolino, presidente dell'associazione 'I buffoni di corte onlus'. Con lui intere famiglie e anche Giovanni Ferrero, direttore della Consulta per le persone in difficoltà. 

"L'anno scorso il Comune aveva messo a bando questo spazio e noi avevamo partecipato, ma poi è stato tutto annullato per l'emergenza covid. La scuola però non è stata utilizzata e noi, come tante altre associazioni di volontariato, che abbiamo un'estrema difficoltà a ottenere spazi di volontariato per le nostre attività chiediamo al Comune la possibilità di capire quali strutture potrebbero essere attribuite e riqualificate", racconta Luca Nicolino, presidente dell'associazione 'I buffoni di corte onlus'.

Dal Comune fanno sapere che presto la struttura di via Rubino verrà rimessa a bando e dunque lo spazio troverà nuova vita.

Video popolari

La protesta dell'associazione: volontari incatenati alla recinzione per parlare con la sindaca

TorinoToday è in caricamento