Martedì, 26 Ottobre 2021

Torino, il Comune non sblocca 1 milione di euro per il servizio Taxi: "La colpa non è del Governo. I soldi ci sono"

Manifestazione in piazza Palazzo di Città

Sono uno dei settori più colpiti dalla crisi economica. I tassisti hanno visto nell'ultimo anno ridurre il loro giro di affari anche del 90%. Sono mancati i turisti, ma anche professionisti in città per riunioni di lavoro o convegni. Taxi Torino, cooperativa che conta 1.140 soci e che ha 42 dipendenti ha dovuto ricorrere alla cassa integrazione per il 50% dei propri lavoratori. La crisi però in qualche modo potrebbe essere meno pesante. 

A sostenerlo è Alberto Aimone Cat, presidente di Taxi Torino, che questa mattina era in presidio davanti al Comune di Torino. "A luglio del 2020 il Governo italiano ha stanziato 35 milioni di euro alle città capoluogo da distribuire ai taxi per trasportare le persone che hanno necessita. A Torino però non abbiamo ricevuto nessuna idea da parte del Comune per gestire queste risorse. Noi come cooperativa abbiamo fatto un'offerta di gestione del servizio per prendere i nostri soci e gli indipendenti. Stiamo aspettando". 

"Siamo qui per chiedere di questo ritardo perché i quattrini dovrebbero essere arrivati a fine dicembre, siamo alla metà di febbraio e non abbiamo ancora scritto le regole. Lo Stato, il Governo, Draghi, Conte non c'entrano nulla. Il denaro è arrivato, basterebbe organizzare un tavolo e noi siamo disponibili a farlo", continua Alberto Aimone Cat, presidente di Taxi Torino.

Come dovrebbero essere spesi questi soldi? "La possibilità determina che una fascia di clientela pre determinata paghi solamente il 50% del servizio. Questa fascia deve essere individuata dal Comune. L'altra metà a fronte di una fatturazione verrà erogata dal Comune. Vorremmo capire, visto che si parla di un milione di euro e siccome non c'è lavoro, perché è probabile che un potenziale cliente se la corsa costa la metà magari sceglie il taxi", conclude Alberto Aimone Cat, presidente di Taxi Torino.

Video popolari

Torino, il Comune non sblocca 1 milione di euro per il servizio Taxi: "La colpa non è del Governo. I soldi ci sono"

TorinoToday è in caricamento