Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Pensionati contro il Governo: "Con le pensioni aiutiamo i nipoti. Loro non hanno futuro"

 

Anche a Torino i pensionati sono scesi in piazza per protestare contro la Manovra finanziaria approvata dal Governo a fine 2018. La loro mobilitazione nasce dalla decisione dell'esecutivo guidato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte di bloccare l'adeguamento delle pensioni all'inflazione. 

Questa mattina - venerdì 4 gennaio - alle 11.00 sono sventolate davanti alla Prefettura di Torino le bandiere dei sindacati dei pensionati Spi Cgil – Fnp Cisl – Uilp Uil. La riduzione della rivalutazione per tre anni (dal 2019 al 2021) delle pensioni riguarda quelle che hanno un importo superiore a 1.522 euro mensili lordi, che corrispondono a circa 1.200 euro netti.

“Il governo non può fare cassa con i pensionati andando a rimettere le mani sul sistema di rivalutazione, penalizzando così milioni di persone. Si tratta di misure profondamente ingiuste perché colpiscono una categoria particolarmente debole della società” - hanno dichiarato i sindacati Spi, Fnp, Uilp - “È l'ennesimo furto alle pensioni medio-basse. Già altri governi in questi anni hanno seguito questa strada. Non vediamo pertanto quel tanto sbandierato cambiamento ma il reiterarsi di decisioni sbagliate e punitive verso una fascia di popolazione che avrebbe piuttosto bisogno di essere aiutata e sostenuta”.
 

Potrebbe Interessarti

  • Coppia fa sesso davanti all'ospedale Oftalmico, in pieno centro città: video

  • Cuoco uccide il giardiniere a coltellate: gli istanti dopo l'omicidio

  • Risse, strattoni e urla in mezzo alla strada: i tossici mettono in subbuglio il lungo fiume

  • La ladra che non ti aspetti al varco dell'aeroporto: imprenditrice ruba orologio e braccialetto

Torna su
TorinoToday è in caricamento