Mercoledì, 23 Giugno 2021

La protesta delle musiciste torinesi: "Suoniamo in metro, luogo sicuro e non sorvegliato. Mica come il teatro"

La condizione dei lavoratori dello spettacolo

Si chiamano Francesca Siano, Anna Castiglia e Rossana De Pace e sono tre musiciste torinesi che hanno 'invaso' la metropolitana di Torino con la loro musica per sollevare l'attenzione sulla situazione degli artisti.

Le tre donne hanno pubblicato un video durante il quale si vedono all'azione. Entrate nel vagone della metropolitana hanno spiegato ai passeggeri che erano lì per chiedere soldi, ma per raccontare la loro condizione. "Abbiamo deciso di andare a suonare in posti ritenuti sicuri. Dato che non posso sedermi in un teatro perché è contagioso e pericoloso, abbiamo deciso di occupare un posto come i mezzi di trasporto che non sono pericolosi e sorvegliati", dicono le ragazze. 

Quello dei lavoratori dello spettacolo è un momento di difficoltà estrema perché la stragrande maggioranza di loro non lavora da marzo e hanno ricevuto sussidi economici non sufficienti. Venerdì scorso in Piazza Castello una manifestazione organizzata dai sindacati ha posto la questione sulle politiche di sostegno al comparto. Sabato 7 novembre si terrà una nuova manifestazione in Piazza Castello.

Le tre ragazze dopo l'appello in metro hanno cantato un loro brano dal titolo 'Fuori posto'. 

Si parla di

Video popolari

La protesta delle musiciste torinesi: "Suoniamo in metro, luogo sicuro e non sorvegliato. Mica come il teatro"

TorinoToday è in caricamento