Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La professoressa barzellettiera, il fan club e quel cavallo di battaglia del wc…

 

“Ke vita sarebbe senza Bonelli” e le sue barzellette?! Se lo sono chiesti gli studenti della professoressa di religione con la passione per le barzellette e ne hanno fatto una pagina Facebook. Paola Bonelli, 55 anni, è l’insegnante speciale intervistata da Roberto d’Uva per “La città di Torfarello”. Una lunga videointervista (qui il link completo) e un’altra intervista in uscita mercoledì sul settimanale. 

La docente spiega com’è arrivata ad insegnare religione (lo fa da quando ha 21 anni) e quanto sono importanti le barzellette, capaci di creare un ponte tra lei e ragazzi: sono un modo per aprire un dialogo e abbattere le barriere. 

Bonelli insegna a Trofarello da 20 anni e il suo “duro lavoro di raccolta delle barzellette” va avanti da oltre 30 anni. Una passione nata quando era bambina e che continua quotidianamente a scuola, a casa e sulla pagina “Ke vita sarebbe senza Bonelli” dove la prof non smette mai di regalare sorrisi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento