Coronavirus, al via la campagna vaccinale in Piemonte. La sindaca: "Mi vaccinerò assolutamente"

Il primo è stato il virologo Giovanni Di Perri

È partita anche in Piemonte la campagna vaccinale contro il coronavirus. Il primo a essere vaccinato questa mattina, domenica 27 dicembre 2020, all'ospedale Amedeo di Savoia di Torino, è stato Giovanni Di Perri, responsabile delle Malattie infettive dell’Ospedale Amedeo di Savoia; dopo di lui è toccato alla dotteressa Valeria Ghisetti, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia. Il vaccino era arrivato all'ospedale in mattinata. 

"È una giornata molto importante. Sono stati mesi molto duri, soprattutto i primi perché non si capiva come ne saremmo usciti", ha commentato dopo il vaccino il dottor Di Perri, "Il 2021 dovrà essere caratterizzato da una reazione individuale e collettiva molto più marcata, organizzata e intelligente perché non se ne esci altrimenti". 

Il dottore poi si è soffermato sull'importanza del vaccino come strumento per battere il virus: "Per sfruttare le capacità del vaccino e gli effetti di protezione ci vorranno dei mesi. In questo momento lo sforzo più grosso deve essere concentrato sulla nostra vita immediata e sull'ipotesi che non possiamo fare quel che abbiamo fatto fino ad adesso perché non è sufficiente. Io spero che ci saranno soluzioni diverse, come aprire tutto ma vincolare alcuni esercizi all'effettuazione preventiva del tampone". 

Sull'obbligatorietà del vaccino Di Perri si augura che non ci si arrivi a meno che la copertura non sia sufficiente. 

"Questo è un punto di svolta, vediamo la luce in fondo al tunnel", ha dichiarato Luigi Icardi, assessore alla Sanità del Piemonte, "Domani arriveranno ulteriori 40.000 dosi. Ci stiamo organizzando anche con altre aziende fornitrici di vaccini. Sarà una campagna vaccinale epocale e ci saranno assunzioni importanti di personale. Qualche mese di sofferenza ma iniziamo la discesa". 

"Per tutto il Paese e per tutta Europa è un po' di luce dopo mesi di buio. Percorso ancora lungo, lo sappiamo, ma quello che è importante è che adesso le istituzioni accompagnino i cittadini in un percorso di chiarezza per dare tutte le informazioni necessarie e procedere con la vaccinazione", ha detto Chiara Appendino, sindaca di Torino, "Io mi vaccinerò assolutamente quando toccherà alla fascia di popolazione alla quale appartengo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Coronavirus, al via la campagna vaccinale in Piemonte. La sindaca: "Mi vaccinerò assolutamente"

TorinoToday è in caricamento