Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dicevano che erano collanine di perla e invece erano false, denunciati due imprenditori

 

Sequestrati oltre 26.000.000 di articoli con indicazioni ingannevoli e non conformi alla normativa sulla sicurezza. Colpiti due imprenditori: un cinese a Porta Palazzo e un bengalese a San Salvario. 

L'indagine, condotta dai Finanzieri del Comando Provinciale di Torino, ha portato all'individuazione di monili e accessori di abbigliamento, circa 1.400.000 pezzi, riportanti false indicazioni in relazione alla qualità e alla provenienza delle pietre. Erano vendute come collane composte da Corallo Rosso, Ambra o Perle e in realtà erano prodotte artificialmente con pasta vitrea o ceramica con inserti e minuterie falsamente marchiate argento.

Tra i beni posti sotto sequestro anche più di 1.200 giocattoli pericolosi importati dalla Cina. Per i titolari delle due attività è scattata la denuncia per l’ipotesi di frode in commercio, rischiano sanzioni amministrative nell’ordine di oltre 25.000 euro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento