Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nuova ciclabile, bidoni dell'immondizia in strada per la simulazione. I residenti: "Toglierete posti auto"

Il video è stato pubblicato sulla pagina facebook del comitato spontaneo

 

Quando ci sarà la pista ciclabile monodirezionale, il bus riuscirà lo stesso a passare in via Valentino Carrera? È la domanda che si sono posti alcuni cittadini che fanno parte del comitato spontaneo Parella Sud-Ovest. Questi ieri - domenica 13 ottobre - poco dopo le 16 hanno inscenato una simulazione di quella che potrebbe essere la riduzione della sezione stradale della via quando ci sarà la nuova ciclabile. 

Hanno preso due bidoni dell'immondizia e li hanno posti sulla strada, risultato il pullman non ci passa! "Conseguenza anche per la monodirezionale bisognerà togliere i posti auto. Se facciamo un rapido calcolo il passaggio della ciclabile viale Certosa Collegno - piazza Bernini Torino nelle vie interne strada Antica di Collegno, via Valentino Carrera, strada Asinari di Bernezzo, via Giacomo Medici implicherà col tempo la sospressione di circa 1.500 posti auto. Se invece la si facesse passare su via Servais, via Michele Lessona (come ancora adesso prevede il Biciplan) si riuscirebbe a fare praticamente senza soppressione di posti auto" - scrivono sulla pagina facebook Parella Sud-Ovest comitato spontaneo di cittadini. 

"Siamo favorevoli a nuove ciclabili, sono un valore aggiunto per i quartieri, ma devono essere fatte con criterio. I cambiamenti devono essere graduali, altrimenti si rischia di partire a bomba per una maratona e di inchiodarsi dopo 5 km. Prima bisogna creare le reti ciclabili dove possono convivere con la sosta delle auto, quando poi i mezzi pubblici andranno a regime e le persone che ne hanno la possibilità avranno iniziato a usare la bici allora si potrà passare ad una maggiore penetrazione delle ciclabili nelle vie interne dei quartieri, andando a sopprimere posti auto (sperando che nel frattempo ci sia solo più max una utilitaria per famiglia)" - concludono il loro messaggio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento