Incendiava i cassonetti per sfogare la rabbia che covava dentro: identificato piromane

“Ho dentro di me una forte rabbia che inconsapevolmente ho sfogato, in questi ultimi due tre mesi, appiccando il fuoco ad alcuni cassonetti dei rifiuti”. Ha confessato il piromane che negli ultimi mesi ha creato apprensione a Oulx. Si tratta di un uomo di 40 anni residente nel piccolo Comune della Valle di Susa. 

Lo ha fatto per sfogare la forte rabbia che covava dentro. Gli uomini dell'arma sono riusciti a risalire a lui grazie alla immagini di videosorveglianza del comune di Oulx e di alcuni negozi privati. Così per loro è stato possibile identificare l'uomo e procedere con la perquisizione dell'appartamento del piromane. 

L’uomo aveva nascosto l'accendino con il quale dava fuoco ai cassonetti dentro una fioriera vicino alla chiesa principale del paese. Per appiccare gli indendi utilizzava sempre lo stesso metodo: dava alle fiamme un pezzetto di carta e lo gettava all’interno dei cassonetti dei rifiuti.

L’indagato ha confessato diversi incendi, tutti a Oulx, oltre all’incendio dell’isola ecologica in legno avvenuto il 24 aprile scorso. I carabinieri stanno verificando se il piromane possa essere il responsabile anche di altri simili episodi in valle di Susa e scongiurare che non sia responsabile dei numerosi incendi dolosi nei boschi limitrofi a Oulx e Salbertrand.


 

Si parla di

Video popolari

Incendiava i cassonetti per sfogare la rabbia che covava dentro: identificato piromane

TorinoToday è in caricamento