rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

Torino, in Piazza Vittorio una fiera improvvisata: "Non ci fanno lavorare. In 13 mesi solo 1.200 euro di ristori"

Manifestazione organizzata dall'Associazione Fieristi Italiani 

Non possono lavorare da tredici mesi e in quest'anno di inattività hanno goduto al massimo di 3.000 euro di ristori. Sono i lavoratori del settore delle fiere che questa mattina, mercoledì 7 aprile, hanno montato i loro stand in Piazza Vittorio a Torino. 

"Oggi abbiamo fatto questa manifestazione 'Io apro' perché abbiamo tenuto fede a quanto abbiamo detto. Dopo mesi di lockdown totale abbiamo deciso di montare i nostri banchi e fare una fiera per dimostrare che possiamo lavorare in totale sicurezza", spiega Serena Tagliaferri presidente dell'Associazione Fieristi Italiani che poi sottolinea come il settore abbia perso la quasi totalità del proprio fatturato. 

In piazza sono stati montati circa venti banchi e dietro ognuno di questi c'era una storia professionale di estrema sofferenza. "Dietro le partite iva ci sono persone che devono sopravvivere", racconta una signora che vende materiale ortopedico, "Quel che ti danno alla fine te lo richiedono indietro". "Facevo fiere in Lombardia, Piemonte e Liguria", racconta un altro commerciante che fa fiere dal 1983, "Non penso di poter andare avanti più per molto tempo". 

Lavoratori che spesso sono altamente specializzati come chi vende formaggi stagionati sotto terra: "È un prodotto da fiera perché ha prezzo un po' più elevati. Siamo già arrivati al limite e non possiamo più andare avanti. Abbiamo perso il 70%. Abbiamo ricevuto 1.200 in tredici mesi e stiamo andando avanti con i risparmi". 

"In questi mesi abbiamo vissuto con aiuti in giro. Da mia madre, da mio zio, con qualche risparmio. Campiamo, non ci ammazziamo per lo Stato", dice amareggiato un altro ambulanti che vende prodotti alimentari, "Lo Stato ci ha dato l'elemosina. Loro possono guadagnare 20.000 euro al mese, noi dobbiamo campare con 600 euro". 

Video popolari

Torino, in Piazza Vittorio una fiera improvvisata: "Non ci fanno lavorare. In 13 mesi solo 1.200 euro di ristori"

TorinoToday è in caricamento