La denuncia della commerciante di Torino: "Davanti al mio negozio una discarica: degrado e puzza allontanano i clienti"

La donna è una parrucchiera

Cristina Stoppa è una commerciante di Piazza Nizza a Torino che da quattro anni ha ingaggiato una battaglia per chiedere la rimozione dei bidoni della raccolta differenziata che sono stati posti davanti all'ingresso del suo negozio. La donna è una parrucchiera e dal 2002 gestisce un piccolo negozio che affaccia sulla piazza del mercato. 

Da quattro anni però davanti alla sua saracinesca ci sono i bidoni dell'umido, della carta e dell'indifferenziata, ma non solo perché il vero problema sono i tanti rifiuti che quotidianamente vengono gettati fuori dagli appositi contenitori. Degrado e fetore sono il risultato. "Sfido chiunque a voler entrare in un negozio che si presenta con davanti all'ingresso una situazione del genere", racconta la donna.

La signora ha anche attivato un avvocato per risolvere la questione, ma i tempi sono biblici. Il problema sorge quando gli addetti della raccolta differenziata hanno posizionato i bidoni che in principio dovevano essere all'interno del cortile condominiale. La scelta però è stata subito rivista a causa delle lamentele di alcuni condomini, così la soluzione individuata è stata quella di posizionare i bidoni in strada danneggiando così l'atività commerciale della donna. 

Cristina Stoppa si sente danneggiata e oltre al danno della crisi economica degli ultimi mesi, si ritrova anche davanti alla beffa di dover subire una scelta che reputa ingiusta. 

Si parla di

Video popolari

La denuncia della commerciante di Torino: "Davanti al mio negozio una discarica: degrado e puzza allontanano i clienti"

TorinoToday è in caricamento