rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguono gli spacciatori e scoprono il deposito della droga: l'accesso avveniva col fischio

Due fratelli marocchini, una 18enne e un 30enne, sono stati arrestati dai carabinieri a inizio marzo 2018 per detenzione di droga in un appartamento di lungostura Istria 60.

Qui i militari della stazione di Leini, pedinando alcuni tossicodipendenti del luogo, sono riusciti a individuare il covo dei trafficanti.

Per entrare nella 'casa della cannabis' era necessario un particolare tipo di fischio, che è stato individuato dagli investigatori.

La perquisizione è stata eseguita con la collaborazione e il fiuto di Quark, il cane antidroga del nucleo cinofili di Volpiano, e ha portato al sequestro di 1.000 ovuli giganti di hashish da 10 grammi, per un totale di 10 chili, e cinque panetti di hashish da 100 grammi l’uno, ancora da confezionare, riportanti le scritte 'Frank' e 'Zizi'.

sequestro-droga-lungostura-istria-180310-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Seguono gli spacciatori e scoprono il deposito della droga: l'accesso avveniva col fischio

TorinoToday è in caricamento