rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Olimpiadi invernali a Torino, sono ancora possibili: Lo Russo e Cirio incontreranno i vertici del CONI

Nonostante la chiusura di Milano

La partita per portare le Olimpiadi del 2026 anche a Torino non è affatto chiusa. A sostenerlo è Stefano Lo Russo nonostante la netta chiusura del sindaco di Milano, Beppe Sala, mercoledì scorso durante l'assemblea nazionale di ANCI. 

A Parma Sala aveva detto che "Torino aveva avuto la sua occasione" e che "le decisioni sono già state prese". Non è dello stessa avviso Lo Russo che insieme al presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, nelle prossime settimane incontrerà il presidente del CONI, Giovanni Malagò: "Ci sono interlocuzioni in corso, nelle prossime settimane incontreremo, con il presidente Cirio, Malagò, il presidente del Coni, per mettere a disposizione gli impianti della Città".

Torino dunque ci crede e fa leva sul risparmio economico che porterebbe al Governo. Sfruttare gli impianti di Torino e provincia permetterebbe all'organizzazione di spendere 300 milioni di euro in meno: "Crediamo davvero che possiamo dare il nostro contributo al fatto che le Olimpiadi di Milano e Cortina possano essere svolte al meglio con un risparmio economico, con una mitigazione dell'impatto ambientale. Elementi che credo non siano di interesse solo di Milano e Cortina, ma siano d'interesse dell'intero Paese". 

Video popolari

Olimpiadi invernali a Torino, sono ancora possibili: Lo Russo e Cirio incontreranno i vertici del CONI

TorinoToday è in caricamento