Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Cirio: "Rispettiamo le regole" mentre il Governo punta all'obbligo di mascherina all'aperto

Nessuna chiusura anticipata dei locali, dice il presidente della Regione

 

Obbligo di mascherina all'aperto sempre, ma nessuna chiusura anticipata dei ristoranti o dei locali pubblici. A sogliere il nodo su quelle che dovrebbero essere le decisioni che il Governo assumerà con il nuovo DPCM del 7 ottobre è il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. 

"Abbiamo avuto una conferenza delle Regioni ieri e ne avremo un'altra oggi - martedì 6 ottobre - successiva al dibattito parlamentare. Si va verso la mascherina obbligatoria all'aperto ovunque. Noi già l'avevamo messa nei luoghi sensibili con la mia ordinanza che ampliava l'utilizzo alla vicinanza delle scuole e alle zone di salita e discesa dai bus, quindi è una misura già attesa", spiega il presidente piemontese. 

"Su altre misure più pericolose per l'economia complessiva siamo stati più prudenti. Parlo della chiusura anticipata dei locali che per il momento non dovrebbero rientrare nei Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM). Io mi aspetto però che tutti noi si faccia una profonda riflessione e si mandi alla memoria quei mesi di marzo e di aprile", continua Cirio. 

Infine un appello alla cittadinanza: "Ricordiamoci che se continuiamo a rispettare le regole, indossare la mascherina e mantenere le distanze quando non abbiamo la mascherina questa battaglia la vinciamo". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento