Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello: "Qui bruciano rifiuti a cielo aperto, con il caldo la situazione è insostenibile"

 

La situazione ormai è diventata insostenibile. Quotidianamente vengono dati alle fiamme rifiuti che sono accatastati in discariche a cielo aperto generando fumi e odori nauseanti che penetrano nelle case dei residenti. A denunciare la situazione è proprio un uomo che abita in via Lanzo a Torinoe che ci ha inviato le immagini. La zona è a pochi metri dal campo nomadi di strada dell'areoporto. Da sei anni la storia è sempre la stessa: quasi tutti i giorni i rifiuti vengono dati alle fiamme e il fumo invade gli appartamenti dei residenti. 

"Se d'inverno possiamo "aggirare" il problema tenendo chiuse le finestre, è d'estate che la situazione diventa insostenibile: con 35 gradi è obbligatorio tenere le finestre aperte" - scrive l'uomo che poi continua - "Le molte denunce alle forze dell'ordine portano a niente e il sindaco di Torino sembra dimenticarsi di questa periferia". Infine l'appello: "Non lasciateci soli. Evitiamo che questi roghi creino problemi ambientali e alla nostra salute". 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento