Green pass, lo storico Alessandro Barbero contro l'obbligo e sui no vax: cosa ha detto | VIDEO

Intervento alla festa della Fiom

Dante avrebbe collocato i politici italiani del nostro periodo dentro il girone degli ipocriti. Ad affermarlo è stato Alessandro Barbero, professore ordinario di Storia Medievale all'Università del Piemonte Orientale e divulgatore scientifico, durante un dibattito che si è tenuto alla festa della Fiom a Firenze lo scorso 4 settembre. Perché? Per l'obbligo di green pass per accedere a determinati esercizi. Barbero, nei giorni scorsi, era già finito sotto i riflettori del dibattito politico perché tra gli oltre 300 accademici italiani firmatari di un documento contro il green pass per partecipare alle lezioni universitarie.

Cosa ha detto

Barbero in conclusione del dibattito ha risposto a una domanda molto ampia della moderatrice spiegando che oggi Dante avrebbe collocato i nostri politici nel girone degli ipocriti: "Si finisce all'inferno quando si è ipocriti, cioè quando non si ha il coraggio di dire le cose come stanno", ha detto Barbero, "Un conto è dire ‘Signori abbiamo deciso che il vaccino è obbligatorio' perché è necessario e di conseguenza adesso introduciamo l’obbligo’, io non avrei niente da dire su questo. Un altro conto è però dire 'no, non c’è nessun obbligo', per carità, ma semplicemente non puoi più vivere, non puoi più prendere treni, non puoi più andare all’università. Però non c’è l’obbligo nel modo più assoluto... e il green pass serve per questo, non per indurre la gente a vaccinarsi col sotterfugio".

Barbero durante la serata ha fatto un discorso molto più ampio di questo passaggio affrontando anche il tema dei no vax: "Noi ci dividiamo facilmente in schieramenti che non si riconoscono alcuna legittimità e che cominciano a discutere. Il nostro sistema di comunicazione alimenta questo sistema", ha detto. Poi ha spiegato che dal suo punto di vista i no vax sono persone che sollevano dubbi, anche se a volte basate su informazioni incomplete e sbagliate. Barbero ha poi aggiunto anche che i no vax sono coloro che non si fidano del vaccino perché vorrebbero capire meglio e ha riportato l'esempio dei farmaci tradizionali che sono accompagnati da bugiardini completi. 

Lo storico però in un passaggio ha spiegato che il vaccino deve essere fatto: "Il ragionamento e la volontà ti fanno dire che il vaccino bisogna farlo perché in questo momento non abbiamo altro". 

Si parla di

Video popolari

Green pass, lo storico Alessandro Barbero contro l'obbligo e sui no vax: cosa ha detto | VIDEO

TorinoToday è in caricamento