Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Auto di lusso e d'epoca al museo: in mostra i gioielli sequestrati a un evasore fiscale | Video

Le auto sono state sequestrate a un evasore di Genova

 

Sono una a fianco all'altra in esposizione presso il Museo dell'Automobile di Torino. Si tratta di 17 veicoli - di cui 14 automobili e 3 motociclette - sequestrate a un grande evasore fiscale di Genova. I mezzi rimarranno a Torino fino al giorno dell'asta giudiziaria. 

C'è la mitica Ferrari testa rossa, simbolo di un rapporto speciale tra l'azienda di Maranello e Pininfarina, con a fianco la Bianchina, un accostamento che fa sorridere se si pensa che la seconda è l'automobile di Fantozzi, mentre la prima è quella del Capo Supremo. Ma ci sono anche la Lamborghini, la Cadillac e una speciale 500 rosa con i sedili in vimini. 

"L'idea della mostra nasce da una relazione di lungo termine tra il Museo dell'Automobile e la Guardia di Finanza", spiega Benedetto Camerana il presidente del Museo dell'Automobile, "Questa è un'operazione importante e si sono rivolti a noi come luogo di esposizione in vista dell'asta. In questo periodo che non ci sono grandi eventi questo spazio è disponibile in modo più regolare". 

L'operazione della Finanza nasce a Genova dove viene individuato un uomo che ha un elevato tenore di vita rispetto a dichiarazioni dei redditi quasi assenti: "Sono stati individuati meccanismi di frode ed è stata fatta una certosina opera investigativa di ricostruzione del patrimonio di questo soggetto. Gran parte di queste automobili venivano poi rivendute", spiega il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Genova, Vincenzo Tomei. 

"Questo Museo è un'eccellenza italiana e siamo ben lieti di mettere qualcosa di bello a disposizione di tutti i cittadini", ha concluso Vincenzo Tomei. 

Il Mauto è aperto venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 19 e il lunedì dalle 10 alle 14.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento