Sabato, 23 Ottobre 2021

Murazzi tra degrado e abbandono, dall’immobilismo al rilancio: la speranza

Sono stati uno dei simboli della città, punto di aggregazione per i giovani torinesi e di attrazione per i turisti. Oggi però quel che ne rimane è ben poco e desolante. 

A godersi i Murazzi ormai sono rimasti in pochi: qualche gabbiano, alcuni turisti e chi cerca un po' di tranquillità e solitudine. Bizzarra la sorte, ha voluto che quello che è stato per anni il centro della movida torinese, oggi trasmetta una sgradevole sensazione di immobilismo. 

È dal 2015 che si attende il rilancio di quell'area che fa sponda al fiume Po e che si affaccia su piazza Vittorio Veneto, ma in tre anni i locali che hanno riaperto e le iniziative di successo sono state ben poche. 

E poi c'è quella stazione di imbarco che dal 2016 non è utilizzata e che giorno dopo giorno cede il passo al degrado. Un naufragio, quello di Valentino e Valentina, che sembra essere la fotografia di una sistema che fatica a risalire a galla. 

Video popolari

Murazzi tra degrado e abbandono, dall’immobilismo al rilancio: la speranza

TorinoToday è in caricamento