Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La commovente poesia di mio fratello", aperto il diario segreto di Andrea Soldi morto dopo un TSO | VIDEO

La sorella “Se qui, su questa panchina, gli fosse stato dedicato del tempo”

 

Lettere, poesie e racconti scritte di proprio pugno da Andrea Soldi e custodite tra le pagine di un diario che è stato ritrovato dal padre solamente dopo la morte del ragazzo. Parole toccanti dedicate alla famiglia che sono state lette questa mattina, lunedì 5 ottobre, in piazza Umbria davanti alla panchina sulla quale il dramma di quel ragazzo è stato consumato. 

Era il 15 agosto del 2015 quando Andrea Soldi, 45enne con problemi mentali, viene sottoposto a un TSO (trattamento sanitario obbligatorio) in seguito al quale morirà. Per la sua morte sono stati condannati a un anno e otto mesi di reclusione tre agenti di polizia e un medico psichiatra, il 19 ottobre ci sarà la sentenza di appello. 

Questa mattina, per ricordare quella tragica giornata si sono radunati in piazza Umbria la sorella Maria Cristina, il padre, attivisti e operatori sanitari. "Andrea su questa panchina ha subito una tortura, ha sofferto, è morto e non è stato soccorso. Questo dolore che abbiamo si deve trasformare in amore", racconta la sorella. 

"Andrea non è morto perché aveva problemi fisici, è morto perché il TSO non è stato fatto come doveva essere fatto", spiega commuovendosi la donna, "Bisogna preparare le persone non fisicamente, ma con preparazione psicologica perché se qui su questa panchina fosse stato dedicato del tempo a mio fratello, se il medico fosse stato preparato, se avessero dedicato del tempo a lui sarebbe ancora qui su questa panchina". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento