Venerdì, 22 Ottobre 2021

Sono passati 43 giorni senza pioggia: quali sono gli effetti sul territorio e cosa potrebbe accadere se continuasse

Intervista all'esperto

A Torino non piove dall'8 febbraio 2021, parecchi giorni dunque con assenza di acqua ai quali se ne sono aggiunti altri con presenza di föhn, vento intenso che ha ulteriormente prosciugato l'aria. Come incidono questi fattori sulle condizioni ambientali della città? A risponderci è Secondo Barbero, direttore del dipartimento rischi naturali e ambientali di Arpa Piemonte. 

"Ci troviamo all'inizio della primavera ad avere un certo deficit di risorse idriche. Inoltre all'orizzonte non sono previste precipitazioni anche se con il mese di marzo e con l'inizio della nuova stagione la speranza è che ci siano eventi meteorologici che possano cambiare le sorti delle risorse idriche piemontesi", spiega Barbero.

Come mai questa assenza di piogge? "In senso generale la mancanza di pioggia rientra in una variabilità climatica ricorrente. Se facciamo una statistica più a lungo mettendo anche il mese di gennaio abbiamo un deficit più contenuto perché a gennaio ha piovuto più della media". 

Che effetti determina la mancanza di pioggia? "Minor innevamento in montagna, soprattutto alle medie latitudini, e una portata nei corsi d'acqua inferiore alla media. Se però dovesse perdurare questa carenza nei prossimi mesi avremo un deficit che potrebbe non compensare la capacità di acqua in agricoltura e dunque una sofferenza nel comparto agricolo". 

E sulla città? "Non ci sono grossi impatti al momento anche perché l'approvvigionamento idropotabile di Torino fa riferimento non solo alle acque del Po, ma alle acque di falda. Per quanto riguarda l'inquinamento le minori portate aumentano le concentrazioni nei corsi di acqua, ma la stima degli effetti va valutato su periodi più lunghi". 

Sulla qualità dell'aria la mancanza di pioggia ha effetti? "Incide il vento sulla qualità dell'aria. Abbiamo un bilancio positivo in maggior parte legato a condizioni meteorologiche favorevoli. Questi episodi di vento hanno contribuito a disperdere gli inquinanti che, però sono stati ancora significativi soprattutto a febbraio. A dimostrazione che le emissioni continuano a essere importanti". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Sono passati 43 giorni senza pioggia: quali sono gli effetti sul territorio e cosa potrebbe accadere se continuasse

TorinoToday è in caricamento