rotate-mobile

Mattatoio di via Traves, la denuncia delle animaliste: "Mobbizzato chi ha denunciato i maltrattamenti"

Il mattatoio attualmente è chiuso

Le veterinarie che hanno denunciato maltrattamenti agli animali all'interno del mattatoio di via Traves a Torino sarebbero vittime di mobbing. A denunciarlo sono gli animalisti che hanno presidiato fin dalle prime ore del mattino l'ingresso dell'ASL di via della Consolata 10 per chiedere il loro immediato reintegro presso la stessa sede dell'ASL. 

I veterinari in questione sono cinque e hanno affrontato un processo che ha visto il suo epilogo nella prescrizione per i fatti da loro denunciati. Da quel momento, nonstante il mattatoio di via Traves fosse chiuso, non hanno ricevuto il permesso di tornare presso i loro uffici di via della Consolata, ma sono dovute rimanere distaccate presso un container adiacente al mattatoio. 

"Con questo presidio chiediamo, oltre al reintegro delle veterinarie e alla revisione del concorso per i nuovi veterinari, anche l'allontanamento immediato della persona responsabile di tutto ciò. Per tutti noi cittadini e per gli animali stessi il reintegro di queste veterinarie rappresenta una garanzia affinché non tornino più gli orrori del passato. Questa è una battaglia di civiltà che tutti i cittadini perbene sono chiamati a combattere", dice Rachele Sacco dell'Associazione Nazionale Graziani Adelina. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Mattatoio di via Traves, la denuncia delle animaliste: "Mobbizzato chi ha denunciato i maltrattamenti"

TorinoToday è in caricamento