Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Frigoriferi, tavoli e reti da letto sotto il viadotto andato a fuoco: la denuncia di alcuni cittadini

I componenti del Comitato si chiedono cosa sarebbe potuto accadere se le fiamme si fossero propagate

 

È di martedì 22 ottobre l'ultimo incendio sotto il viadotto di cordo Sacco e Vanzetti a Torino. Fiamme che sono divampate vicino al campo nomade di strada della Berlia a Collegno, ma già sul territorio di Torino

A pochi giorni di distanza il comitato spontaneo di cittadini Parella Sud-Ovest lancia l'allarme pubblicando un video sulla propria pagina facebook. Nelle immagini si può vedere tutto il materiale stoccato sotto il viadotto di corso Sacco e Vanzetti. Ci sono sedie, reti da letto, tavoli, frigoriferi. Tutto sistemato alla meglio.

"Se l’incendio fosse arrivato a quel materiale stoccato?", si domandano i cittadini del comitato che poi continuano, "Guardando indietro negli anni con Google Street View è almeno dal 2008 che quell’area viene utilizzata, nessuno se ne era mai accorto? Dopo l’incendio del 23/12/2018 al campo nomadi di strada della Berlia a nessuno è venuto in mente di controllare la zona? Prima di fare i lavori di ripristino e consolidamento non sarebbe meglio fare interventi che scongiurino il ripertersi di questi incendi?". 

Sulla questione si è attivata la consigliera comunale del Movimento 5 Stelle Monica Amore e in mattinata - giovedì 24 ottobre - è cominciato il lavoro di sgombero dell'area dai materiali accatastati. 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento