Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il mistero della mano bianca sul portone: a chi apparteneva e per chi era il biglietto che stringeva

È una delle tante curiosità da scoprire a Torino

 

Quando si dice che Torino ha tante storie ben nascoste che meritano di essere raccontate è proprio vero. Una di queste è la storia che riguarda la misteriosa mano bianca che si trova sul portone del civico 45 di corso Matteotti. A chi apparteneva? 

È evidente che siamo nel recinto delle storie popolari o leggende, ma si narra che quella mano appartenesse a una cortigiana francese, Ebe di Marivaux, che abitò in quell'edificio. Si dice che la mano fosse stata apposta in suo omaggio, da chi non si sa. Forse da un amante. E il biglietto che quella mano stringe? Per qualcuno potrebbe contenere una richiesta di aiuto della stessa Ebe. Sì, perché attorno a questa donna si cela un'altra leggenda che la vuole vittima di un tentato omicidio. 

Questa la leggenda più affascinante e ricca di mistero, ma c'è anche un'altra soluzione: per qualcuno infatti quella mano stava a indicare che in quel palazzo ci fosse una casa chiusa. Un'insegna discreta. 

Qui alcuni suggerimenti sull'itinerario da seguire se hai poco tempo

Qui invece un'altra piccola curiosità da scoprire 

Qui una serie di statue molto curiose

Puoi anche fare un salto a cercare fortuna qui

Puoi anche vedere il sottomarino parcheggiato al Valentino

Infine non ti puoi perdere questo edificio particolare

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento