Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino scende in piazza per la comunità ebraica, la sindaca: "Abbiamo tutti un pezzetto di responsabilità"

Davanti al municipio alcune centinaia di persone e più di 70 organizzazioni

 

Torino si è stretta attorno alla propria comunità ebraica che nelle settimane passate è stata oggetto di attacchi antisemiti che hanno colpito l'intera città. Questo pomeriggio - lunedì 17 febbraio 2020 - a partire dalle 18 si è tenuta una manifestazione in Piazza Palazzo di Città.

"La città ha ribadito quelli che sono i suoi valori. C'è stato un richiamo alla responsabilità di tutti i suoi cittadini. Ognuno di noi con il linguaggio che usi e i comportamenti che tiene ha un pezzetto di responsabilità nel combattere l'odio, il razzismo e l'antisemitismo", ha dichiarato la sindaca Chiara Appendino. 

"Abbiamo tutti un pezzeto di responsabilità. Il tema di oggi è stato spolicitizzato perché è un richiamo a tutti, poi le responsabilità sono individuali. I fatti accaduti a Torino sono gravi e ci voleva una risposta unitaria che è stata condivisa con tutte le forze politiche. C'è stata anche l'adesione di più di 70 associazioni o enti della città", ha continuato la sindaca. 

"La questione non è quante persone vengono in piazza, ma ribadire alcuni valori e che ciascuni si faccia carico di un pezzetto di questi. Questo è solo uno dei tanti tasselli che dobbiamo portare avanti partendo da cultura e istruzione per rispondere all'odio e all'antisemitismo", ha concluso la sindaca Appendino. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento