I carabinieri intervengono perché ha un malore in casa, ma scoprono una serra di marijuana

L'uomo è stato prima soccorso e poi arrestato

Sono intervenuti a casa sua per un presunto malore, ma quando sono arrivati sul posto hanno trovato una vera e propria "casa della marijuana". A finire nei guai un cittadino italiano di 53 anni residente in centro a Torino. 

Una volta entrati in casa i carabinieri sono stati colpiti dal forte odore di marijuana che si spandeva nell'aria. Da qui scatta la perquisizione che porta a scoprire alcuni spinelli già confezionati, 10 vasetti contenenti marijuana essiccata, 80 grammi della stessa sparsi nelle stanze. 

Questa però è solo la punta dell'iceberg perché una volta entrati nella camera da letto dell’uomo i militari hanno scoperto due serre artigianali per la produzione di marijuana, munite di un impianto di areazione, 46 piante di marijuana di varie altezze, fertilizzanti, strumenti per la coltivazione

L'uomo è stato prima accompagnato all’ospedale Molinette, dove dopo le cure del caso è stato dimesso per un’intossicazione da cannabis; subito dopo è stato arrestato per possesso e produzione di droga. 

Video popolari

TorinoToday è in caricamento