rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torino, dal reparto di ematologia al desiderio di aiutare gli altri: la storia di Lucio

Sta raccogliendo fondi per il suo progetto

Si chiama Lucio Viglierchio, ha quarant'anni e undici anni fa fu costretto a combattere la battaglia più difficile della sua vita: per la prima volta entrò dentro al reparto di ematologia dell'ospedale Mauriziano di Torino per curarsi da una brutta malattia. Da quell'esperienza e dal confronto con i medici che lo hanno aiutato a battere la malattia è nata la volontà di aiutare chi sfortunatamente deve affrontare una sfida simile. 

È nata così l'idea di creare una piattaforma di medicina narrativa che si chiama Linfe e che è pensata per i pazienti del reparto di ematologia dell’ospedale Mauriziano di Torino, per i loro parenti e in generale per chi si trovi ad affrontare, in prima persona o in una persona cara, una malattia ematologica. 

All'interno di questa piattaforma sono presenti le storie di chi ha già affrontato la malattia, ma anche dei medici. Inoltre vi sono informazioni utili. La realizzazione di questa piattaforma però è stata rallentata dall'emergenza covid ed è per questo che Lucio Viglierchio ha pensato di lanciare una raccolta fondi per poter terminare di realizzare il suo progetto.

La campagna è già attiva su Produzioni dal Basso. 

Video popolari

Torino, dal reparto di ematologia al desiderio di aiutare gli altri: la storia di Lucio

TorinoToday è in caricamento