Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Piemonte, elezioni regionali: chi sono gli uomini (e le donne) su cui punta Chiamparino

 

È stato presentato questa mattina il "listino" di Sergio Chiamparino, ovvero l'elenco delle dieci personalità del mondo della politica che entreranno a fare parte del prossimo consiglio regionale solamente se l'attuale Presidente della Regione Piemonte risulterà essere il più votato. 

Si tratta di uomini e donne che non correranno nella competizione elettorale personalmente e che quindi non dovranno confrontarsi con le preferenze. Tra questi ci sono Mauro Salizzoni, il noto medico piemontese che è anche recordman di trapianti di fegato (3.000 in 27 anni di attività) e la madamina Giovanna Giordano. Gli altri sono Mauro Dogliani, Luigi Bobba, Stefano Costa, Giovanna Pentenero, Matilde Casa, Naria Carla Chiappello, Silvja Manzi, Alfredo Monaco. 

"Il primo messaggio che voglio dare con le scelte che ho fatto per il listino è quello di grande unità, che è ciò che ci chiedono gli elettori. Un'unità nella diversità, politica e civica. Il listino rappresenta tutte le liste della coalizione, con una rappresentanza di parità di genere piena e una articolazione interessante fra liste politiche e civiche. Ci sono poi anche delle figure che raccontano delle storie, come Giovanna Giordano e Mauro Salizzoni, la cui storia coincide con l'investimento pieno fatto per migliorare ai massimi livelli la sanità piemontese" - ha dichiarato Sergio Chiamparino, candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione Piemonte.

Chiamparino poi è tornato sui fatti di cronaca che ieri hanno animato il corteo del Primo Maggio: " C'è stata complessivamente una gestione equilibrata che ha impedito che succedessero guai peggiori. Ringrazio le organizzazioni sindacali che hanno consentito una partecipazione ampia che ha permesso che si mettessero al centro i temi del lavoro. Quando il pluralismo delle idee diventa tentativo di prevaricazioneù è giusto che chi ha la responsabilità dell'ordine pubblico lo garantisca nel pieno rispetto della comunità che si riunita in piazza San Carlo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento