Rubavano automobili per smontarle e rivenderne i pezzi, tre denunciati: video

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

È la più classica delle truffe legata al mondo dei furti di automobili. I veicoli prima vengono rubati e poi vengono smontati per rivenderne i pezzi. A Leinì, tre uomini, avevano allestito una piccola organizzazione che esercitava in questa direzione. I carabinieri però sono stati in grado di intercettare il loro magazzino e di mettere fine all'attività criminale. 

Il magazzino era in via Lombardore ed era lì dentro che le automobili venivano fatte a pezzi. I responsabili sono stati denunciati per ricettazione e riciclaggio. All'interno del magazzino i militari hanno trovato sei auto rubate. I carabinieri hanno sequestrato una JEEP Renegade, 2 FIAT 500 X, una Fiat Tipo, una Lancia Y, un Suzuki Vitara e diversi pezzi di ricambio già smontati e pronti per essere venduti. 

Le automobili erano già parzialmente smontate e i pezzi di ricambio erano destinati, con ogni probabilità, a un mercato parallelo di officine, carrozzerie e autoricambi. Il valore complessivo del materiale sequestrato è di 100mila euro circa. 

Potrebbe Interessarti

  • Bomba di grandine sulla città: strade allagate e rami caduti in centro

  • Automobilisti bloccati dai ciclisti che urlano: “Non arrabbiatevi, aprite gli occhi”

  • I droni non scaldano piazza Vittorio: lo spettacolo inizia in ritardo e 10.000 spettatori meno del previsto

  • Pioggia e grandine su mezza provincia, serata di allagamenti e disagi

Torna su
TorinoToday è in caricamento