Furti a ripetizione in negozi e ristoranti a Torino Sud: due ragazzi arrestati, sono accusati di 12 colpi

Saracinesche divelte e registratori di cassa svuotati

Due giovani ladri specializzati in colpi in negozi sono stati arrestati a inizio agosto 2021 dagli agenti del commissariato Barriera di Nizza su ordine di custodia cautelare spiccato da un giudice del tribunale. Sarebbero i protagonisti di "una vera e propria escalation di furti - come si legge in una nota - avvenuta nell’arco di circa trenta giorni nel quadrilatero compreso fra corso Bramante, via Genova, via Nizza e Corso Maroncelli ai danni di attività commerciali". Si parla di almeno 12 colpi (più altri su cui sono in corso accertamenti) di cui i due, italiani do 20 e 24 anni residenti a Nichelino, sarebbero responsabili.

Il 24enne era stato arrestato in flagranza di reato nella notte dell’8 luglio dagli agenti del commissariato dopo il furto del registratore di cassa di una pizzeria. Era stato scarcerato e sottoposto all'obbligo di dimora. Il 22 luglio, però, era stato sorpreso nuovamente dagli agenti mentre si intrufolava all’interno di una panetteria di via Gorizia, dopo averne forzato la saracinesca. Lui era riuscito a fuggire, ma il complice ventenne non era stato altrettanto abile e quindi era finito in carcere.

Nelle fasi dell’esecuzione delle misure cautelari, il 24enne è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama di circa 10 centimetri e quindi denunciato. La questura di Torino invita, qualora non lo abbiano ancora fatto, i titolari di attività commerciali della zona che siano stati vittime di analoghi episodi a denunciare i fatti al commissariato Barriera Nizza.

Si parla di

Video popolari

Furti a ripetizione in negozi e ristoranti a Torino Sud: due ragazzi arrestati, sono accusati di 12 colpi

TorinoToday è in caricamento