Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tamponi rapidi, operativo il nuovo drive in allo Juventus Stadium: come funziona | VIDEO

L'obiettivo dell'hot spot è 500 tamponi rapidi al giorno

 

È pronto e da domani - sabato 14 novembre - sarà operativo il nuovo hot spot per tamponi rapidi che si trova nel parcheggio dell'Allianz Stadium a Venaria. Obiettivo effettuare 500 test al giorno e accelerare così il lavoro di verifica di eventuali positivi al covid-19. L'hot spot funzionerà come un drive in. 

Il cittadino che avrà necessità di effettuare un tampone dovrà rivolgersi al medico di medicina generale che, dopo un primo screening telefonico, deciderà se far effettuare il tampone rapido o quello molecolare. Nel caso si optasse per il tampone rapido il medico potrà attraverso una piattaforma digitale prenotare il posto per il proprio paziente che si dovrà presentare in automobile al “Drive Through Difesa”. In un paio di minuti il tampone verrà effettuato e in quindici minuti si otterrà l'esito. Nel caso in cui il tampone rapido risultasse positivo si dovrà accedere a una nuova corsia dove si potrà effettuare il tampone molecolare che dovrà confermare il risultato. 

"Questa settimana sarà di rodaggio e da domani effettueremo 120 test rapidi al giorno, l'obiettivo è di arrivare a 500 tamponi", spiega l'assessore regionale per la Ricerca applicata per l'emergenza COVID-19, Matteo Marnati. 

Questa struttura servirà anche e soprattutto a sopperire le richieste dei medici di medicina generale che stanno riscontrando difficoltà a prenotare i tamponi per i propri pazienti: "Con questo partiranno almeno altri 22 hot spot sul territorio regionale. Avremo a disposizione degli slot per i medici di medicina generale e credo che nei prossimi giorni questo problema andrà a risolversi". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento