Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ragazzo disabile si fa una foto con il nuovo giocatore della Juventus, lo insultano perché somiglia a Ribéry

Preso di mira dai "leoni da tastiera"

 

Per lui doveva essere un giorno di festa e gioia, peccato che a rovinarlo ci hanno pensato i leoni da tastiera. Quelle persone che nascondendosi dietro il monitor del proprio computer e battendo odio sulla tastiera sono in grado di insultare e discriminare chiunque. La storia di Berry però è una storia di orgoglio perché lui davanti agli insulti non si è fermato e a deciso di reagire in contropiede. 

Sì in contropiede, perché Berry è un ragazzo disabile che gioca a calcio nella squadra degli Isuperabili ed è proprio sul terreno di gioco che ha deciso di lanciare il suo guanto di sfida agli haters. 

I fatti: Aaron Ramsey, nuovo giocatore della Juventus, si presenta come di consueto ai tifosi al J-Medical e Berry non può assolutamente mancare. Il giocatore raggiunge i tifosi e comincia a farsi selfie con loro, tra questi c'è anche Berry che ne approfitta per immortalare quel momento. Tra i tanti che assistono alla scena qualcuno pensa di fare una fotografia a Berry che si fa il selfie con Ramsey e di pubblicare quella foto sul web. Perché? Perché Berry è il sosia di Franck Ribéry, il giocatore di calcio francese. 

"Ribéry è andato al J-Medical a salutare Ramsey" è il commento che segue la foto e da quel momento sono stati pubblicati una serie di insulti rivolti a Berry che così è diventato vittima di cyberbullismo. Lui però non è emotivamente fragile, anche grazie alla famiglia e agli amici che lo supportano, ma altri avrebbero potuto subire il contraccolpo di quella delusione ed è per loro che Berry ha deciso di lanciare la sua personalissima sfida ai bulli della tastiera. 

"Visto che i leoni da tastiera sono bravi dietro a un computer, noi li sfidiamo in campo" - dice lo youtuber Edoardo Mecca in un video che ha pubblicato insieme a Berry - "Così dimostriamo che tu Berry, Ribéry lo sei con i piedi. Vi sfidiamo sul campo degli insuperabili. Facciamo un bel 3 contro 3 perché le risposte migliori le si danno sul campo". 

La sfida dunque è lanciata, Berry vi aspetta sul campo per vedere chi è il più bravo con il pallone tra i piedi. Intanto però la sua sfida, quella sul web, l'ha già vinta e i leoni da tastiera si sono ammutoliti. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento