Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duecento imprenditori si radunano per dire sì alla TAV

 

Oltre 200 imprenditori si sono dati appuntamento al Centro congressi dell'Unione industriale per ribadire che per le loro imprese e per l'economia nazionale le infrastrutture che collegano l'Italia al resto del mondo sono fondamentali. Compresa la linea ad alta velocità Torino-Lione. 

L'occasione è stato l'incontro “Il Sistema Industriale a Sostegno dei Corridoi Europei”.

Ad avvalorare la loro tesi hanno portato anche i numeri: “L’area economica europea integrata che va da Trieste a Lione, passando per Treviso, Padova, Verona, Bologna, Milano, Novara, Torino e Grenoble, nel 2016 ha generato un Prodotto interno lordo di 1.191 miliardi di euro, più grande di quello della Spagna (1.118 miliardi)” - dicono - “L’Italia è interessata dal Corridoio Mediterraneo, il Corridoio Reno-Alpi e quello Scandinavo. Il solo Corridoio Mediterraneo, di cui è parte anche la Torino-Lione, interessa il 18% della popolazione europea e attraversa regioni che rappresentano il 17% del PIL comunitario”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento