rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022

Covid, potrebbero cambiare le regole della quarantena. Figliuolo: "Stiamo valutando"

Sul caos tamponi: "Tanti fanno la coda per il capo griffato"

La notizia è che il Governo sta valutando la possibilità di cambiare le regole della quarantena. A confermarlo è stato il generale Francesco Figliuolo questa mattina, lunedì 27 dicembre, a Torino durante la visita all'hub vaccinale destinato ai bambini di via Gorizia. 

"La riflessione sul numero di persone in quarantena l'abbiamo fatta proprio questa mattina con il ministro Speranza", ha detto il generale, "Gli scienziati stanno studiando. Come sapete adesso le quarantene sono diverse a seconda se si è vaccinati o meno e si sta valutando cosa mettere in campo". In questo momento da quel che ha detto il commissario del Governo la questione sarabbe al vaglio dei tecnici all'istituto superiore di sanità. 

Per quanto riguarda invece la possibilità di fare in Italia, come già avvenuto in Austria, un lockdown solo per non vaccinati ha risposto che il Governo sta osservando con attenzione quel che avviene negli altri Paesi europei: "Monitoriamo con molta attenzione i dati che abbiamo visto", ha detto il generale. 

Sulla copertura vaccinale

Altra questione che è al vaglio degli esperti è la copertura vaccinale che sembrerebbe indebolita dopo quattro mesi dall'inoculazione e che quindi si indebolirebbe la risposta immunitaria. "Non mi sento di dare notizie sconfortanti ai cittadini, che sembra quasi che sta scadendo uno yogurt e tutti dobbiamo prendere quello più fresco. Andrei un po' cauto", ha spiegato il generale Figliuolo, "Ritengo che l'equilibrio che abbiamo trovato oggi a quattro mesi sia un buon equilibrio, ma se più avanti gli scienziati ci diranno che dovremo correre di più lo faremo". 

Sul caos tamponi

Altro tema dibattuto in questi giorni è stato quello relativo alle lunghe code dei cittadini per fare un tampone o per ricevere l'esito del tampone, anche su questo tema il generale è stato perentorio: "Bisogna avere pazienza. Molto spesso i cittadini fanno file e file per il black friday o per comprare il capo griffato. È giusta la critica e lamentarsi, ma qui c'è gente che da due anni tira tutti i giorni e se si è preso un po' di pausa anche il commissario se ne farà una ragione". Il commissario poi ha spiegato che anche il ministero della Difesa ha messo a disposizione i propri laboratori, anche a Torino. 

Video popolari

Covid, potrebbero cambiare le regole della quarantena. Figliuolo: "Stiamo valutando"

TorinoToday è in caricamento