rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022

I ladri colpiscono nello storico bar di Torino Barriera di Milano: "Crediamo in questo quartiere, ma questi episodi fanno cambiare idea"

Lo sfogo del titolare che ha riaperto portando avanti una tradizione lunga 70 anni

Furto nella notte di oggi, lunedì 3 gennaio 2022, nello storico bar tavola calda e hub culturale Da Baffo di via Leini a Torino. Intorno alle 4,40 tre banditi nordafricani (come si desume dall'inflessione che usano quando parlano nel video che pubblichiamo) a volto coperto con cappuccio e mascherina hanno forzato la serratura del locale e uno di loro si è introdotto portando via esclusivamente il fondo cassa, monete forse per un valore di meno di 100 euro. Più grave, probabilmente, il danno alla porta di ingresso del locale.

Il titolare, il 29enne Francesco Insinga, terzo della sua famiglia alla guida di un'attività che a Barriera di Milano esiste da un secolo, che da 70 anni è gestita dai suoi familiari e che resta una peculiarità in mezzo a fast-food, minimarket e locali etnici, è decisamente amareggiato: "Ho deciso - racconta - di cambiare la mia vita portando avanti il locale dopo che mio papà è mancato, tra mille difficoltà. In un anno, da quando abbiamo riaperto, non sono mancati gli esposti del vicinato quando questa realtà c'è sempre stata ed è sempre stata un'attrattiva del quartiere. Forse qualcuno avrebbe preferito che aprisse un altro tipo di attività, magari un minimarket, anziché un bar gestito come una volta. Svolgiamo un servizio serale con cibi genuini e italiani che non sono fast food, abbiamo sempre pensato di essere un valore aggiunto e non un peso. Senza contare che tutto è stato finanziato da me e mia sorella, non abbiamo mai chiesto un euro a nessuno. È chiaro che in questo contesto quando stamattina mi ha chiamato un cliente e dicendomi che c'era il bar aperto ci sono rimasto un po' male".

Il bar Da Baffo non è stato l'unico a essere colpito in questa zona in questi giorni. E purtroppo non è neanche la prima volta che viene colpito. "La telecamera che ho fatto installare non è servita - dice Insinga, che nelle prossime ore andrà a presentare denuncia producendo l'intero girato dei filmati -. Ho deciso di portare avanti questa attività per dimostrare che in questo quartiere non c'è solo criminalità, ma questi episodi mettono in discussione tutto ciò in cui credo e che sto creando. A volte la tentazione di mollare e di dare tutto in gestione è molto forte".

bar-da-baffo-via-leini-220103-2

Per approfondimenti: la pagina Facebook di Da Baffo.

Video popolari

I ladri colpiscono nello storico bar di Torino Barriera di Milano: "Crediamo in questo quartiere, ma questi episodi fanno cambiare idea"

TorinoToday è in caricamento