Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Depredavano le case di notte mentre i proprietari dormivano, sgominata banda: 33 colpi in pochi mesi

Sequestrato denaro, orologi e oggetti preziosi

 

In pochi mesi avrebbero messo a segno ben 33 furti all'interno di abitazioni. Agivano di notte, quando i proprietari erano in casa a dormire dentro ai propri letti. Entravano nelle case rompendo serrande, finestre e porte, poi le depredavano. 

Autori di tutto questo sarebbero quattro cittadini di origine albanese residenti a Torino in zona nord. Tra gennaio e luglio, nonostante il lockdown, sarebbero stati l'incubo di molti residenti nei comuni dell'hinterland torinese. I quattro sono stati arrestati e portati in carcere. 

Le indagini hanno avuto inizio lo scorso 22 febbraio quando i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno arrestato uno dei componenti della banda nelle campagne di Cafasse. I militari sono partiti da qui per arrivare all'arresto degli altri tre complici l'8 luglio scorso. I tre sono stati colti sul fatto subito dopo aver commesso due furti in altrettante abitazioni di Valperga.

Nella loro auto è stata rinvenuta diversa refurtiva: carte postamat e un orologio di lusso, risultati trafugati poco prima in due case del luogo. Le successive perquisizioni domiciliari hanno consentito ai carabinieri di sequestrare una pistola scenica, arnesi da scasso, 400 euro in banconote, valori bollati per un valore complessivo di 144 euro, nove orologi di lusso del valore complessivo di oltre 25.000 euro, sei portafogli e altri oggetti per un valore di circa 1.500 euro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento