rotate-mobile

Fuochi d'artificio nel quartiere nonostante il coronavirus: ogni sera in una via differente

Non si sa con certezza chi siano gli autori

A Barriera di Milano, nonostante il Coronavirus, c'è voglia di festeggiare lo stesso e così capita che ogni sera qualcuno faccia esplodere per qualche minuto dei fuochi d'artificio. Ogni sera in una via differente del quartiere. 

"La prima volta che hanno fatto esplodere i fuochi era poco dopo l'inizio del lockdown", spiega Carlotta Salerno, la presidente della Circoscrizione 6, "Ci sono state altre due o tre occasioni nei giorni successivi". Negli ultimi due giorni sono due le occasioni in cui sono stati fatti esplodere i fuochi artificiali.

Sabato 25 aprile 2020 e a testimoniarla è stato Domenico Garcea, consigliere della Circoscrizione 6, che ha postato un video sul proprio profilo facebook. Tra i commenti c'è chi scrive: "Che vergogna c’è gente chiusa in casa e gente che muore e gli altri festeggiano". Per qualcuno invece è l'occasione per ribadire che quel territorio ha bisogno di essere rilanciato e di attenzione da parte dell'amministrazione comunale.

"Senza dubbio la situazione è triste, ma visto che quasi tutte le sere assistiamo a scene di persone che urinano sotto casa nostra o che si picchiano, almeno stasera assistiamo qualcosa di diverso!", la risposta di Garcea. Il secondo video invece è stato registrato ieri sera, il 27 aprile, in via Maddalene angolo via Ghedini ed è stato pubblicato su Youtube. Altre manifestazioni pirotecniche sono state fatte in zona Mercadante. 

Non si sa con certezza chi siano gli autori, ma le ipotesi sono diverse: dalla manifestazione di potere, di saluto o un modo che qualcuno adotterebbe per rimarcare la propria presenza sul territorio. In nessuna delle due occasioni sono intervenute le forze dell'ordine. 

Video popolari

TorinoToday è in caricamento