Europei, feste in piazza e pericolo assembramenti: l'appello di Cirio | VIDEO

Sulla movida in arrivo restrizioni

"Cari cittadini piemontesi, abbiamo tutti voglia di fare festa, ma facciamolo usando il buonsenso", l'appello arriva da Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, in vista della finale degli Europei di calcio che è in programma per domenica 11 luglio alle ore 21. 

Già martedì scorso, il 6 luglio, in occasione della seminifinale vinta dalla nazionale italiana contro la Spagna, molti torinesi si sono riversati in piazza a festeggiare. "Mi auguro che ci debbano essere i festeggiamenti per la nazionale e mi auguro anche che prevalga il buonsenso che ci fa mettere la mascherina ogni volta che non è garantito il distanziamento con le persone", ribadisce Alberto Cirio che poi lancia il suo appello. 

"Cari cittadini, abbiamo tutti voglia di vincere e di fare festa. Possiamo farlo, nessuno ci limita: non c'è coprifuoco e non ci sono limiti. Guardiamo la partita al bar o nelle piscine, ma facciamolo garantendo il 'no assembramento'. Magari indossiamo la mascherina tricolore". 

Domani, venerdì 9 luglio, il presidente della Regione Piemonte icontrerà il Prefetto di Torino, Claudio Palomba, e sul tavolo si discuterà anche di ordine pubblico: "Parlerò con il Prefetto domani per fare il punto sulla situazione covid in relazione all'ordine pubblico. Al momento non mi è stato comunicato nulla, però la gente non ha più bisogno di vincoli e privazioni. Io mi appello al loro buonsenso", ha concluso Cirio.  

Gestione Movida a Torino

Diverso il discorso per quanto riguarda la questione movida in determinati quartieri di Torino: "Sul tema movida stiamo lavorando da qualche giorno e stiamo lavorando insieme alla Prefettura", spiega la sindaca Chiara Appendino, "A breve daremo le informazioni che dobbiamo dare, ma al momento non possiamo anticipare nulla". 

Si parla di

Video popolari

Europei, feste in piazza e pericolo assembramenti: l'appello di Cirio | VIDEO

TorinoToday è in caricamento