Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inaugurato il nuovo accesso stradale per Falchera. Appendino: "Rimettere al centro questo territorio"

Intervento da 11 milioni di euro

 

Da oggi Falchera ha un secondo ingresso. Un tratto di strada che, secondo l'amministrazione comunale, non è solamente una nuova variante stradale, ma è un simbolo che rappresenta l'avvicinamento del territorio al resto di Torino. 

La nuova bretella consente di attraversare il quartiere scavalcando la ferrovia da corso Romania verso il confine con Settimo Torinese, passando sotto l'autostrada Torino-Milano e arrivare in via Nuvolari per raggiungere Falchera nuova e via Sant'Elia e per ricongiungersi con Falchera vecchia grazie a due rotonde. Questo collegamento permette di redistribuire meglio il traffico che fino a oggi ricadeva su Strada delle Querce. 

I lavori hanno visto anche la realizzazione di due rotonde, una pista ciclabile lungo il nuovo collegamento, un parcheggio d'interscambio con circa 200 posti connesso alla stazione Stura e la sistemazione a verde di circa 3 mila metri quadri.

"Questo è un territorio che ha grandissime peculiarità e bellezze. Qua sono stati firmati tantissimi patti di collaborazione dove tanti giovani hanno voluto mettersi in gioco e riprendere possesso degli spazi. Questo investimento aiuta nel fare rimettere al centro un quartiere che ha bisogno di essere rimesso al centro", ha dichiarato la sindaca Chiara Appendino. L'investimento per la realizzazione del nuovo accesso ammonta a 11 milioni di euro. 

"Era atteso da tantissimi anni. È un'infrastruttura di collegamento viario, ma è soprattutto un collegamento simbolico di collegamento con il resto della citttà", spiega Carlotta Salerno, presidente della Circoscrizione 6, "Adesso aspettiamo l'inaugurazione del parco. C'è stata grande lungirimiranza nel dedicare queste risorse a queste due opere e io credo che sui quartieri sia questo il lavoro che debba essere fatto". 

Adesso però non ci si deve fermare, a ribadirlo è Raffaele Petrarulo, consigliere comunale vicino al territorio di Torino Nord: "Occorre potenziare ancora. Anche mettere telecamere sui parcheggi per rendere la zona più sicura. Falchera diventi un polo di eccezione per Torino Nord". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento