Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attore romano solidarizza con Nicoletta Dosio: "Paese fondato sulle mafie che si preoccupa del dissenso"

Elio Germano era a Torino di passaggio

 

"Siamo qua a portare il nostro supporto a questa pericolosa terrorista che così tanto preoccupa le istituzioni del nostro Paese". Così Elio Germano, noto attore cinematografico italiano, ha esordito nell'intervento che ha tenuto ieri, domenica 2 febbraio, davanti alla Casa Circondariale Lorusso e Cutugno. L'occasione è stato il pomeriggio di solidarietà che il Movimento No TAV ha organizzato per Nicoletta Dosio, pasionaria che da un mese circa è in carcere. 

"Sono di passaggio a Torino, ma volevo portare il mio contributo per rappresentare tante persone che sono vicine a Nicoletta e al Movimento No TAV. Siamo qua a portare il nostro supporto a questa pericolosa terrorista che così tanto preoccupa le istituzioni del nostro Paese", ha detto l'attore. 

"È curioso che in un Paese fondato sul malaffare, sulla mafie, su rapporti di corruzione, su tante cose che cascano a pezzi, le nostre istituzioni si preoccupano delle persone che manifestano il proprio dissenso e che manifestano con la propria testa. Ci stupisce fino a un certo punto", ha continuato Elio Germano. 

"Grazie Nicoletta che hai fatto questo gesto per noi. Noi cerchiamo ancora di pensare con la nostra testa e di non farci mettere i piedi in testa. Grazie al Movimento", ha concluso l'attore. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento