Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tovaglie di stoffa, acqua in brocca e grissini sfusi: come si battono gli sprechi a tavola

 

Ridurre gli sprechi alimentari e dunque l'impatto che le nostre cattive abitudibi hanno sull'ambiente adottando alcune semplici buone pratiche. È questo l'obiettivo che si è posto il progetto Eco-Ristoranti che è stato presentato questa mattina, giovedì 22 novembre 2018, a Palazzo Cisterna durante il convegno "Ridurre gli sprechi alimentari: ecoristoranti, norme sociali, reti solidali".

Ristoratori in prima fila per adottare azioni ecosostenibili e per diffondere anche alla propria clientela il messaggio positivo e civico. Per cominciare ad avere un impatto positivo sull'ambiente basta poco: usare tovaglie in stoffa, servire grissini sfusi e portare a tavola l'acqua in brocca. Piccole accortezze che riducono l'impatto ambientale dello stare a tavola. 

Come anche il progetto "Doggy bag", ovvero dare al cliente la possibilità di portarsi a casa gli avanzi della cena riducendo così i rifiuti da cibo. Studi effettuati all'estero - Finlandia e Svezia - dimostrano che il 20% del cibo cucinato in un ristorante diventa avanzo. 

Buone pratiche che possono oltrepassare la porta del ristorante e diventare, dove è possibile, norme di comportamento anche all'interno delle mura domestiche.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento