Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un tour gastronomico per raccontare uno dei quartieri più difficili di Torino

 

Raccontare un quartiere difficile, ma estremamente ricco di storie e umanità, come Aurora attraverso il cibo. È questa la scommessa che Stefano Di Polito ha voluto portare avanti con il progetto Eatnico. Una "a" in più alla parola etnico e viene fuori il senso di una narrazione data in mano agli abitanti dello stesso quartiere. 

Da una parte i tanti commercianti etnici che in zona servono piatti tipici del proprio paese, dall'altra le seconde generazioni ovvero i figli degli stessi immigrati. I ragazzi che sono nati e cresciuti in Italia e che sono a tutti gli effetti italiani, proprio come Balotelli o l'astro nascente della Juventus Moise Kean. 

Loro però non dovranno indossare calzoncini e dare calci a un pallone. Avranno il compito di essere ambasciatori della propria cultura di origine raccontando la tradizione gastronomica, ma non solo. Il progetto Eatnico nasce grazie al bando AxTO e Stefano Di Polito ha coinvolto nel lavoro esclusivamente persone che sono di Aurora e Aurora la vivono. 

Sabato 30 marzo, in occasione di Biennale Democrazia, ci sarà il primo evento collegato a questa esperienza. All'incrocio tra corso Emilia e corso Vercelli ci sarà un piccolo concerto e da quello stesso punto partiranno tre tour gastronomici per i locali etnici di corso Vercelli, corso Emilia e corso Giulio Cesare. Le guide ovviamente saranno i ragazzi. 

Un progetto che alcuni piccoli risultati li ha avuti già: sono arrivate tre aiuole grosse ad abbellire la zona e è stata potenziata l'illuminazione delle vie. Una curiosità? Sui pali della luce vedrete appesi dei cartelloni, fermatevi a leggerli perché sopra vi sono scritte le storie dei protagonisti di questa storia. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento