Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vetri rotti, ruggine e erbacce ovunque: ecco lo stato dell'ex Comitato Olimpico

 

Aspettando Torino 2026, o quel che sarà, vediamo cosa è rimasto dell'esperienza olimpica di Torino 2006. 

Siamo al numero 96 di corso Novara, angolo via Bologna. Un grosso palazzo abbandonato domina la scena. L'insegna del Toroc, il comitato per l'organizzazione dei XX giochi olimpici invernali, è lì piantata al centro di un cortile stracolmo di erbacce. Erbacce che dominano anche le scale di ingresso della struttura. 

Vetri rotti; ringhiere distrutte o decadute; ruggine ovunque; le due bandiere, quella dell'Unione europea e quella italiane, sconsolate; da una finestra si vede una tapparella che qualcuno ha lasciato a metà. È questo lo stato in cui versa oggi la struttura dentro la quale nacquero i Giochi di Torino 2006. 

Un palazzo abbandonato, in decadenza, che non ha alcuna nuova funzione. Cosa farne? Nel 2016 alcune famiglie sotto sfratto inscenarono una protesta in quell'angolo di strada, chiedevano che quello spazio fosse utilizzato per allievare il problema emergenza abitativa. In attesa di Torino 2026, o quel che sarà, potrebbe essere questa una soluzione?

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento