Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piemonte, predisposti 61 punti vaccinali: in avvio la Fase 2 e 3

Over 80 saranno vaccinati dal 21 febbraio

 

Presentato il nuovo piano vaccinale della Regione Piemonte: personale sanitario e ospiti delle RSA termineranno di essere vaccinati entro il 21 febbraio, mentre dal 21 febbraio avrà inizio la vaccinazione degli ultra ottantenni. Soddisfazione da parte dell'assessorato per come portata avanti fino a oggi la campagna vaccinale in Piemonte. Unica incognita continua a essere il rifornimento delle dosi da parte delle aziende farmaceutiche. 

"Dal punto di vista delle dosi inoculate stiamo andando bene, compatibilmente con il numero di vaccini che stiamo ricevendo", spiega l'assessore alla Sanità Luigi Icardi, "Abbiamo quasi completato la fase dedicata alle RSA e agli operatori sanitari. Partiremo a breve con la fase legata agli ultra ottantenni. Abbiamo fatto l'accordo con i medici di base, loro si daranno un elenco di priorità rispetto ai pazienti ultra ottantenni e noi ci occuperemo della logistica perché queste persone dovranno essere vaccinate con il vaccino moderna o pfizer. Ci saranno 61 punti che potranno essere implementati con ulteriori strutture". 

Scandito anche il cronoprogramma della vaccinazione con il vaccino Astrazeneca: "Ho sentito oggi l'amministratore delegato di Astrazeneca e ci ha garantito che il 6 febbraio arriveranno a Roma 250.000 dosi, il 13 febbraio ne arriveranno altre 280.000. Il Piemonte ha diritto a 20.000 dosi per ogni fornitura. Da marzo le dosi supereranno il milione. Partirà la fase 3 che riguarderà le persone under 55 che sono divise secondo determinate categorie prioritarie", conclude Icardi. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento