Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo quattro ore di trattative si è arreso l'uomo barricato in casa con madre e fratello | VIDEO

È intervenuto un negoziatore dei carabinieri

 

È terminato alle 18.43 circa il pomeriggio di paura che ha coinvolto un'intera famiglia residente all'ottavo piano di un palazzo di corso Vittorio Emanuele II a Torino. In quel momento gli uomini del 118 hanno trasportato fuori dall'edificio, su una barella e ammanettato, l'uomo classe 1978 che alle 15 circa di questo pomeriggio, giovedì 2 gennaio, si è barricato in casa costringendo madre e fratello a non uscire. 

A scatenare la rabbia dell'uomo è stato l'arrivo della Polizia Municipale che è intervenuta per un accompagnamento al Trattamento Sanitario Obbligatorio. Sul posto sono dovuti intervenire i negoziatori dell'arma dei carabinieri che alle 18.10 circa, dopo tre ore circa di trattativa, sono riusciti a convincere l'uomo ad aprire la porta d'ingresso.

Alle 18.43 l'uomo, ammanettato e con il volto coperto, è stato caricato su un'ambulanza e portato via. Madre e fratello sono stati condotti fuori dal palazzo. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento