Maxi bandiera issata su una gru contro il Politecnico di Torino: "Stop alla ricerca per il genocidio"

Nuova azione degli attivisti solidali con la Palestina contro il Politecnico di Torino. Questa volta a entrare in scena sono stati i militanti di Extinction Rebellion

Nuova azione degli attivisti solidali con la Palestina contro il Politecnico di Torino. Questa volta a entrare in scena sono stati i militanti di Extinction Rebellion che hanno fissato su una gru che affaccia su corso Castelfidardo un maxi striscione con scritto "Stop alla ricerca per il genocidio". Un'azione che arriva dopo 53 giorni di occupazione e dopo che ieri - giovedì 4 luglio 2024 - il Senato Accademico del Politecnico ha bocciato una mozione presentata dagli studenti. "La mozione degli occupanti conteneva proposte circostanziate e supportate da dati. Come nel caso di rescissione degli accordi con aziende belliche, in cui veniva proposta un piano concreto attuativo di disinvestimento. Bocciando in toto la mozione, il Senato ha impedito che queste proposte venissero analizzate e discusse per punti", spiega Antonio, uno studente del Politecnico e attivista di Extinction Rebellion, "negando ogni possibilità di reale dialogo". 

Iscriviti al canale TorinoToday su WhatsApp e segui la nostra pagina Facebook.

Video popolari

TorinoToday è in caricamento