Mercoledì, 4 Agosto 2021

Sindaci che perdono la pazienza: "Ci sono troppi cani che portano a spasso i padroni"

Da Nichelino a Borgaro, l'indignazione dei primi cittadini

Sono tanti i sindaci che in questi giorni stanno parlando direttamente ai cittadini dei propri comuni per invitarli a rimanere a casa, qualcuno però ha anche perso la pazienza. Giustamente. 

Uno di questi è Giampiero Tolardo, il sindaco di Nichelino che parlando ai propri cittadini ha detto: "Vedo tanti cani che portano a passeggio i propri padroni, non può funzionare così. I cani dobbiamo portarli fuori al massimo dieci minuti, un paio di volte al giorno. Nelle aree cani entriamo uno alla volta", e poi ha proseguito, "Ci sono tante persone che vanno a comprare una cosa per volta, non va bene. La spesa facciamola una volta a settimana. Rispettiamo le regole per i nostri padri e i nostri nonni". 

"Non si è capito che la situazione è di emergenza e non un villaggio vacanza dove la gente alle 17 va a fare l'attività motoria", a dirlo è il sindaco di Borgaro, Claudio Gambino, "Vi chiedo di stare a casa, è quasi un ordine a stare a casa". 

Infine Gambino sbotta, "Evitate messaggi facebook di indignazione quando poi ci sono i vostri figli che girano in mezzo alle strade. Sono proprio arrabbiato perché non è possibile che in una situazione di emergenza c'è chi vive la città come fosse un periodo di ferie o vacanza".

 

Si parla di

Video popolari

Sindaci che perdono la pazienza: "Ci sono troppi cani che portano a spasso i padroni"

TorinoToday è in caricamento